Skip to Content

About: Paola

Recent Posts by Paola

Come spiegare a tua figlia la prima mestruazione #dialogaconlei

Quanto è difficile relazionarsi su questi argomenti con la  propria figlia? Una delle prime difficoltà è capire cosa davvero vogliamo comunicare ed empatizzare con il loro grado di ascolto. Se la discussione poco interessa perché spaventa o crea imbarazzo è consigliabile essere molti sintetici e non soffermarsi sulle terminologie mediche per spiegare tutti i procedimenti, ma raccontare il tutto proprio come la narrazione di un fatto. Spiega la dottoressa Federica Zanetto, pediatra dell’ACP, Associazione Culturale Pediatri: «Una ragazzina in questa fase della sua crescita oscilla tra la voglia di usare ancora la sua immagine di bambina e il bisogno di essere trattata come una figlia adulta. Quando si decide di parlare della trasformazione verso il mondo degli adulti e in particolare di mestruazioni e sessualità nascente, bisogna rivolgersi a lei come a una persona che sta crescendo, accettando anche il fatto che sia tua figlia a decidere quando e di quali aspetti si sente di parlare. L’argomento non dovrebbe essere affrontato con lunghi discorsi, spesso controproducenti, o come elenco di raccomandazioni, ma a piccole tappe, con semplicità e chiarezza, e come un aspetto importante dello sviluppo, di cui poi parlare regolarmente».

Quali fonti di informazione?

Ad esempio, tramite gli assorbenti Ecoluna e il coupon che trovi al suo interno, puoi usufruire della visita gratuita con una qualificata ostetrica SEAO, saprà darti consigli su come affrontare l’argomento, quali tempi e parole usare con serenità e conoscenza.

Qual è l’età giusta per parlare con mia figlia?

Recenti statistiche sul tema, hanno evidenziato un progressivo abbassamento dell’età del menarca, che tende a comparire fra i 10 e i 15 anni. Questo implica un’attenzione maggiore sia nella tempestività, che nel linguaggio. Avere le mestruazioni a dieci anni è più complicato da gestire rispetto ad una ragazzina di dodici, questo delicato momento rischia di essere vissuto dalle piccole, come un fastidio, un problema che fa sentire sporche e diverse dalle coetanee che non hanno ancora sperimentato l’evento. «La comparsa del menarca rappresenta un momento significativo sia dal punto di vista psicologico sia a corona di una serie di modificazioni e cambiamenti fisici dei caratteri sessuali secondari che influenzano inevitabilmente il vissuto psicologico delle ragazze- dice la dott.ssa Raffaella Balestrieri, sessuologa e psicologa e docente presso l’Università degli Studi di Milano, rilasciando un un’intervista a La Stampa Salute sostiene – è importante considerare che tali cambiamenti coincidono con una fase molto peculiare dello sviluppo, la preadolescenza, momento durante il quale la costruzione dell’identità è sicuramente uno dei compiti principali. Il menarca, in qualche modo, va a sancire l’inizio della presa di distanza dal sé bambina e non di rado innesca sentimenti ambivalenti sia per le ragazze sia per i genitori. Le ragazzine tendono a considerarsi grandi e a manifestare, di conseguenza, aspettative di tipo positivo di emancipazione e intimità e di contro provare sentimenti più spiacevoli, legati al senso di inadeguatezza enfatizzati, a volte, dal disagio che l’evento del menarca può comportare».

L’importanza di un’adeguata educazione sessuale

A tal proposito la dott.ssa Balestrieri precisa: «La comparsa della prima mestruazione riporta inevitabilmente a tematiche sessuali che ancora oggi vengono discusse e affrontate poco sia in famiglia che a scuola. Il corpo che cambia, diventa spesso motivo di sguardi diversi da parte dei coetanei e la ragazzina può provare senso di vergogna e inadeguatezza e tendere quindi a nasconderlo o al contrario esibirlo nella maniera sbagliata. Proprio a questo riguardo sarebbe opportuno un supporto di educazione sessuale non solo orientato a gestire meglio in modo pratico l’accadimento, nel senso di curare, per esempio, in maniera più scrupolosa l’igiene, ma anche ad aiutare la ragazza a prendersi cura di tutto il suo corpo, comprese le parti deputate alla sessualità e alla procreazione, rispettando e favorendo la sua intimità. Per questo è utile e, oserei dire indispensabile, che la ragazza sappia in cosa consiste l’ovulazione, il ciclo mestruale, come si instaura una gravidanza, il perché delle perdite ematiche, utilizzando un linguaggio naturale, semplice comprensibile e adeguato all’età; in una parola deve diventare consapevole del suo corpo “sessuale” in modo che riesca ad integrarlo e sentire che le appartiene».

Facciamo un ripasso. Di cosa parliamo?

Fisiologia del ciclo mestruale

Per ciclo mestruale si intende l’intervallo di tempo fra una mestruazione e quella successiva, dura mediamente 28 giorni, contando dal primo giorno delle perdite fino a quelle del primo giorno del ciclo seguente. Durante questo intervallo si susseguono tutta una serie di processi che hanno lo scopo di determinare, sotto l’influenza degli ormoni femminili, la maturazione della cellula uovo e la preparazione della mucosa interna dell’utero, l’endometrio, ad accogliere l’eventuale prodotto della fecondazione. Se la fecondazione non avviene, il tessuto si sfalda e viene eliminato con la mestruazione, in modo che nel ciclo successivo e per tutti i cicli, fino all’ultimo ciclo mestruale, che segna l’inizio della menopausa, tutto si svolga per accogliere nel migliore dei modi, il prodotto dell’eventuale fecondazione.

È normale inizialmente avere un ciclo irregolare

Ogni bambina, fin dalla prima mestruazione, che può durare da 3 a 8 giorni, deve sapere che possono passare anche 5 anni prima che il ciclo si normalizzi, che il ciclo può essere più o meno abbondante e più o meno doloroso. Molto spesso dopo il menarca e nei primi flussi mestruali non vi è la discesa dell’ovulo, i cicli possono essere molto irregolari e possono passare anche alcuni mesi senza che vi siano le mestruazioni. In genere però, si assiste ad una progressiva regolarizzazione del ciclo.

Insegna a tua figlia a prendersi cura di sé

Le mestruazioni sono un avvenimento normale, indice di buona salute. È bene che fin da subito che questo concetto venga assimilato. Ciò le permetterà di gestire l’imbarazzo e il fastidio. Seleziona per tua figlia quelle realtà – anche social – che trattano l’argomento con leggerezza e sapere. Dove troverà consigli e rimedi, che potrà scoprire in libertà e sentirsi più autonoma. Insegnale fin da piccola che giorno per giorno può fare la scelta giusta per il suo corpo e per sé, non solo in campo mestruale!
Un piccolo gesto come scegliere l’assorbente più delicato, è un modo per insegnarle a prendersi cura del suo corpo in generale e in particolare della sua intimità e sessualità. Senza affrontare l’argomento in modo esplicito quando ci può sembrare ancora presto.

Si sa, l’insegnamento passa soprattutto attraverso l’esempio.
Tu invece che scelta hai fatto per la tua igiene mestruale? Hai mai provato al Mooncup?

0 Continue Reading →

Sai che anche in premenopausa la Mooncup può esserti amica?

Abbiamo sempre parlato – per ovvie ragioni – di mestruazioni e Mooncup, la coppetta mestruale come compagna di viaggio e di avventure, verso una meta chiamata menopausa.

Il percorso è ben tracciato, salite e discese già annotate ma… sicure che dobbiate salutarvi proprio a destinazione? Pensavate di lasciare Mooncup in stazione alla fermata premenopausa?!

La premenopausa

La premenopausa è quella fase che generalmente inizia a manifestarsi in una donna verso i 35-45 anni di età, un passaggio che precede la menopausa e che solitamente dura da uno a sei anni.

In questa fase, la Mooncup può aiutarti ad affrontare con maggiore serenità la polimenorrea, lo spotting e oligomenorrea, comuni alterazioni mestruali, tipiche della premenopausa.

Le mestruazioni irregolari durante la premenopausa sono normali, sono il primo segnale che indica l’avvicinarsi alla menopausa. L’irregolarità può manifestarsi con varie dinamiche tra un ciclo e l’altro. Mestruazioni ravvicinate o lontane tra loro. Ad esempio la polimenorrea è il manifestarsi di mestruazioni non distanziate dal fisiologico periodo canonico di tempo dei 28 giorni dal loro termine.  Si tratta della condizione che denota il manifestarsi in anticipo del ciclo mestruale a causa dell’accorciamento delle fasi ovulatorie tra un mestruo e quello successivo. Al contrario, si parla di oligomenorrea quando la distanza tra una mestruazione e l’altra supera i 35 giorni. Si definisce spotting invece, quando il ciclo mestruale è irregolare e compaiono delle piccole perdite prima del flusso. Tali perdite di sangue sono in coincidenza dell’ovulazione e possono essere associate a possibili dolori.

Perché usare la Mooncup anche in questi casi

Puoi usare la Mooncup, anche quando non sei sicura che stia arrivando il ciclo mestruale: puoi inserirla senza conseguenze e prevenire possibili perdite senza alterare il tuo equilibrio vaginale, cosi come potrebbe accadere con un salvaslip. La Mooncup è realizzata in silicone ipoallergenico. Non altera l’equilibrio della mucosa vaginale né deposita fibre estranee in vagina. Con la Mooncup il tuo corpo non sarà a contatto con sostanze chimiche. Inoltre, poiché non è assorbente, non causa secchezza quando il flusso è leggero.

Durante la premenopausa fai prevenzione. Rivolgiti ad un’ostetrica

Grazie alla Mooncup, e al coupon che trovi al suo interno, puoi affrontare i possibili disturbi della premenopausa, consultando gratuitamente un’ostetrica SEAO

scopri come qui

Fastidi in premenopausa

I disturbi con cui si rivela la premenopausa sono di diversa natura, i più frequenti sono manifestazioni sintomatologiche sia a livello fisico che emotivo: tensione al seno, gonfiore addominale, irritabilità, insonnia, aumento di peso, ansia, perdita di libido, depressione.

Parlane anche con un’ostetrica, usa il coupon

Oltre un’evidente patologia, tramite consulenze, anche di ascolto, l’ostetrica è in grado di rispondere a tutte quelle domande, che non richiedono un intervento medico, ma aiutano a proseguire, a prevenire e riconoscere possibili disfunzionamenti. Perché ti consigliamo un’ostetrica e non un ginecologo? Ne parliamo qui

Resta sempre aggiornata sulle novità Mooncup, anche attraverso il blog ufficiale Mooncup Italia

0 Continue Reading →

 

Recent Comments by Paola

    No comments by Paola